logo nuovavistainformata
cerca Cerca
La Vista
I difetti visivi
Patologie
Esami diagnostici
Cura e intervento
Chirurgia del cheratocono
Chirurgia del glaucoma
Chirurgia refrattiva
Con laser ad eccimeri
Con lenti addizionali
Con incisioni rilassanti
Con radiofrequenza
Terapia refrattiva con LAC
Omeopatia in oculistica
Lenti a contatto
Domande frequenti
Ufficio stampa
 
Esami diagnostici
 

OCT (Optical Coherence Tomography)

 
Cos’è e cosa serve
OCT
OCT
OCT
 

L’OCT è una recente tecnica diagnostica, non invasiva, che fornisce immagini ad alta risoluzione di sezioni del bulbo oculare quali cornea, nervo ottico e retina in vivo, permettendo così  diagnosi,  stadiazione ed  follow-up di numerose affezioni oculari in modo rapido e indolore.

Il potere di risoluzione  degli OCT di nuova generazione (OCT III) è di circa 7-10 µm e questo permette di effettuare analisi raffinate delle strutture oculari più interessate dalla patologia.

 
L’OCT serve…

per diagnosticare e  seguire  le seguenti patologie retiniche:

  • Foro maculare
  • Sindrome dell’interfacie vitreo retinica o pucker maculare
  • Edema maculare diabetico
  • Edema e atrofie maculari secondarie a occlusione venosa retinica
  • Maculopatia miopica
  • Corioretinopatia sierosa centrale
  • Retinite pigmentosa
 
La tecnologia OCT serve anche

per valutare la cornea in sezione e per ricostruire una mappa degli spessori estremamente precisa, serve nelle seguenti condizioni:

  • Cheratocono
  • Lasik
  • Alterazioni epiteliali
  • Ulcere
  • Alterazioni endoteliali
  • Edema
 
Con L’OCT si può valutare anche

il nervo ottico in tutte le affezioni che ne alterino le condizioni anatomiche in particolare lo strato delle fibre nervose quindi nel:

  • Glaucoma
  • Papilliti
  • Atrofie ottiche
 

 

 


 


 


 
  NuovaVistaInformata - info@nuovavistainformata.it - All rights reserved - Privacy Policy - Cookies Policy