logo nuovavistainformata
cerca Cerca
La Vista
I difetti visivi
Patologie
Esami diagnostici
Cura e intervento
Chirurgia del cheratocono
Chirurgia del glaucoma
Chirurgia refrattiva
Con laser ad eccimeri
Con lenti addizionali
Con incisioni rilassanti
Con radiofrequenza
Terapia refrattiva con LAC
Omeopatia in oculistica
Lenti a contatto
Domande frequenti
Ufficio stampa
 
Cura e intervento
 
Chirurgia del glaucoma
Trattamenti parachirurgici del glaucoma
PNT (PNEUMOTRABECULOPLASTICA)
 

A chi è indicato questo trattamento?
Ai pazienti affetti da glaucoma.

Quali possibilità di cura e/o intervento esistono per il glaucoma?
Esistono sostanzialmente 3 metodi per diminuire la pressione oculare:

  1. la terapia medica con l’utilizzo dei colliri
  2. L’intervento chirurgico
  3. I trattamenti parachirurgici con il laser o con tecniche meccaniche.

A quest’ultimo gruppo appartiene il trattamento PNT
(pneumotrabeculoplastica)

Che cosa si intende con PNT (pneumotrabeculoplastica)?
Qual è la sua funzione?
La PNT ha come obiettivo di ridurre la pressione intra-oculare favorendo la fuoriuscita del liquido (umore acqueo) dall’occhio. Con la normalizzazione o l’abbassamento  della pressione si realizzano i presupposti per l’arresto della progressione della malattia chiamata glaucoma.

Cosa succede in sala operatoria? In cosa consiste l’intervento?
Non è richiesta alcun tipo di preparazione al paziente.
Poco prima di sottoporsi al trattamento verranno instillati colliri antibiotici, antinfiammatori e anestetici.
E’ infatti sufficiente il collirio anestetico per potersi sottoporre all’intervento.
Il paziente viene fatto accomodare su un lettino in posizione supina e viene applicato sull’occhio da trattare un anello di suzione sterile monouso.
Questo anello ha 3 punti di suzione (si vedono nella fotografia in corrispondenza dei 3 “tubicini”) controllati da un apparecchio che  esercita un vuoto controllato inducendo un abbassamento della pressione intraoculare.
La permanenza in sala operatoria è di pochi minuti e possono essere trattati entrambi gli occhi nella stessa seduta.
Spesso si rendono necessari più trattamenti a distanza di qualche giorno o settimane in relazione ai risultati  clinici ottenuti.

Cosa accade dopo l’intervento?
Nelle prime ore l’occhio può apparire più o meno rosso e moderatamente dolente con un certo fastidio alla luce.
La visione può non essere limpida;
La situazione tende a normalizzarsi nel giro di poche ore.
La terapia da seguire a casa dopo il trattamento è data da colliri salvo diversa indicazione del medico che ha eseguito il trattamento.
L’efficacia del trattamento di PNT si giudica dopo qualche settimana.
Non è possibile prevedere la durata dell’efficacia del trattamento, come per tutti gli altri trattamenti antiglaucomatosi.
Pertanto è necessario che il paziente si sottoponga a regolari controlli.

Galleria immagini sul trattamento parachirurgico del glaucoma (PNT)
nvi
Galleria immagini sul trattamento
parachirurgico del glaucoma (PNT)
nvi
Fonte: intervento eseguito dal Dr. Marco Alberti
nvi
 
 
  NuovaVistaInformata - info@nuovavistainformata.it - All rights reserved - Privacy Policy - Cookies Policy